Siti Internet accessibili

Anche nel vasto mondo del World Wide Web si sono dovuti affrontare problemi relativi all'accessibilità e usabilità delle pagine web e i contenuti che compongono i siti internet.
Questo tipo di problemi hanno spinto il W3C (World Wide Web Consortium) a stilare dei regolamenti e requisiti di accessibilità che i siti web validati e certificati devono sottostare.

Un sito accessibile è correttamente visibile su tutti i browser. Un bel sito, non è sempre un sito accessibile.

I siti internet accessibili, validati quindi secondo gli standard internazionali del W3C e per l'accessibilità dei contenuti sono siti i cui contenuti possono essere visualizzati correttamente potenzialmente su tutti i browsers in circolazione visuali, testuali e vocali (per i non vedenti) e quindi possono essere appunto accessibili anche a utenze meno abili.


Lo standard W3C

Questi requisiti, che non sono certo comuni ai molti siti amatoriali, ma anche a vari siti professionali, sono però richiesti per legge, in particolare in quelle situazioni in cui l'accessibilità del servizio ricopre un requisito fondamentale come nei siti delle Pubbliche Amministrazioni a cui la recente Legge Stanca (9 gennaio 2004, n. 4.) impone l'adozione di servizi e applicativi web che rispettino le linee guida internazionali sull'accessibilità dei siti web.

Web-MA Soluzioni Informatiche, prima ancora dell'introduzione delle legge, faceva ampio uso di tecniche atte a rendere i suoi siti web accessibili.
Oggi, benchè il target ultimo dei nostri clienti non sia costituito da clienti istituzionali, continuiamo sulla scia di quanto intrapreso già anni fa e sviluppiamo siti web rigorosamente certificati e validati secondo gli standard W3C.

Un esempio ne è questo sito, che se controllato al validatore HTML o a quello CSS, o anche a quello XHTML, darà risultati pienamente positivi, offrendo pertanto quella garanzia di accessibilità, requisito - a nostro avviso - ormai indiscutibile per qualsiasi sito internet che si rispetti.